alberot.jpg

LA MARRONETA

Abbiamo deciso di prenderci cura di un castagneto da frutto (una marroneta) un po' perchè è un ambiente magico e bellissimo: 

protetto da piante gigantesche, fatto di morbido muschio, erica rosa e radici ; un po' perchè lo sentiamo come un dovere:  spendere energie per preservare un ambiente tradizionale del Mugello, un pezzo di paesaggio che rappresenta la storia di questo territorio e andare contro le logiche di questo sistema economico che destinerebbero le marronete all'abbandono.

 

Carlo Petrini(Slow Food)  scrive:

I CASTAGNETI
catturano anidride carbonica dall’atmosfera e assicurano la tenuta dei versanti delle montagne, con l'industrializzazione hanno sofferto e sono stati abbandonati. Ora è arrivato il momento che ottengano i riconoscimenti che meritano.

Un castagneto ben tenuto significa
bellezza: dove c'è bellezza c'è valore e ci può essere turismo, un turismo sano, di persone che sanno cogliere il valore delle cose semplici ma non per questo scontate(...).

"Ci sono tre colture che hanno disegnato il paesaggio dell'Italia. Due vengono gia' oggi giustamente celebrate e valorizzate e sono l'olivo, lungo le coste e laddove l'influsso del Mediterraneo arriva più forte, e la vite, vero e proprio simbolo della collina del nostro Paese. Attorno alla terza, il montano castagno, negli ultimi anni hanno cominciato a riunirsi coltivatori, appassionati, persone che lavorano per promuoverne la cultura e il valore(...). E' giunta l'ora che anche questa coltivazione e questo frutto ottengano tutti i riconoscimenti che meritano" (Ettore Bozzolo-castanicoltore della provincia di Cuneo).